mercoledì 28 gennaio 2015

L'asteroide ha la Luna

Niente paura, non vogliamo dire che l'asteroide 2004 BL 86 che il 26 gennaio scorso ha "sfiorato" la Terra sia nervoso, ma proprio che il suo passaggio vicino al nostro pianeta ci ha permesso di capire che il piccolo corpo celeste, solo 325 metri, è dotato di una ancor più piccola luna, 70 metri di diametro. 



La Terra non è mai stata in pericolo comunque, primo perché la traiettoria, calcolata da tempo, assicurava che non ci sarebbe stato scontro, secondo perché alla minima distanza il corpo si è portato a ben 1.2 milioni di chilometri da noi 



Ecco qui sotto un brevissimo filmato che vede la Luna orbitare attorno al suo "pianeta" da 300 metri !




giovedì 22 gennaio 2015

L'illusione della Luce, un movie per IYL2015

E' il trailer, bellissimo, del film "Illusion of Lights", che apparirà purtroppo solo nel 2017 a cura di una casa indipendente, Goldpaint Photography. Ottima scelta visto che il 2015 è Anno internazionale della Luce, IY2015,  proclamato da Onu e appena inaugurato a Parigi, sede di Unesco.


Dal traffico con le sue luci, alle aurore, ai riflessi del Sole sui monti della Sierra Nevada sono tante le situazioni riportate in questi 3 minuti e mezzo che val la pena di vedere.

                              

lunedì 19 gennaio 2015

Tre pianeti al prezzo di uno ma.... cogli l'attimo

Un'occasione da non perdere stasera, o entro un paio di giorni, bastano pochissimi minuti e un po' di buona volontà.

Ancora per qualche giorno il cielo sarà infatti terso, salvo la nebbia qui nella dolce Padania....  e alzando l'occhio al cielo, con un orizzonte sgombro, si potranno vedere ben tre pianeti, come nell'immagine qui sotto. Venere sfavillante, il debole Mercurio e Marte, rosso e guerriero.

Tramontano prestissimo, quindi aspettare il tramonto e quando fa ancora chiaro guardare verso Sud Ovest, dove è appena tramontato il Sole  (l'immagine mostra la scena alle 17.30 al Nord, clicca x ingrandire) . Vale la pena!






sabato 1 novembre 2014

Il Sole di nuovo "smacchiato"


Tante immagini, e poche parole,  per ragionare sul fenomeno cui forse qualcuno ha potuto assistere e che senz'altro molti avranno visto descritto in qualche giornale o sito.  Si è improvvisamente formata la più grande macchia solare degli ultimi 50 anni, nome professionale AR12192, ha emesso la bellezza di 9 flares, brillamenti, di media (M) o grande (X) potenza e ora se ne è andata dall'altra parte del Sole, da cui forse riapparirà fra un paio di settimane, poco meno. 


Enorme, sui 140.000 chilometri, ha le dimensioni d Giove, e potrebbe contenere una decina di volte la nostra Terra.



Man mano che il Sole ruotava in questi giorni ha emesso parecchi flares, qui sotto foto in varie lunghezze d'onda dei vari brillamenti, la scala prevede M prima di X come intensità. X2.0 è comunque un flare fortissimo che, e diretto verso la Terra, può creare problemi seri a telecomunicazioni e satelliti. 








Ed ecco infine il percorso della grande macchia sulla superficie solare.  Qui  un pezzo se volete approfondire  



giovedì 23 ottobre 2014

Sognando i cieli dell'Arizona

Uno splendido filmato, grazie a BBC, sui cieli che in Arizona che si aprono  sopra alle meravigliose strutture del Grand Canyon, Nel filmato qui sotto, da vedere assolutamente in silenzio, sentendo la musica e a schermo intero, possiamo averne un assaggio. proprio lì vicino,su Mount Graham, sta uno dei telescopi italiani, il gigantesco LBT, il più grande binocolo esistente, con due specchi da oltre 8 metri di diametro. Una collaborazione Italia-Germania-Usa. 



Il telescopio LBT, Large Binocular Telescope




venerdì 12 settembre 2014

La colorata materia dei sogni

Un arazzo colorato, un mostro bendato o la materia di cui sono fatti i sogni ? Provate anche voi a fantasticare, a capire cosa evoca nella vostra mente questa stupenda immagine in radiazione X del resto di Supernova, Supernova remnant Puppis A. (clicca se ne vuoi fare uno sfondo per il tuo PC) 

chandra & xmm image

Sta a 7000 anni luce da noi e l'immagine ci fa vedere, nei suoi variopinti colori, il gas, ancora caldissimo che si espande. Se emette radiazione X, l' immagine include infatti nuovi dati provenienti da Chandra di Nasa e XMM-Newton di Esa ed è la vista più completa e dettagliata a raggi X di Puppis A mai avuta, significa che è ancora sede di fenomeni molti violenti. In parole più semplici ancora vuol dire che c'è il rilascio di un sacco di energia da quelle parti. Facendo quattro conti sulla velocità di espansione la Supernova che ha generato questa delicata nuvola di gas stellare è "scoppiata" 3700 anni fa, iniziando così la corsa del gas che oggi vediamo. Chissà, forse qualche italiano di allora, età del rame, ha visto apparire in cielo una stella "nuova" per qualche mese. 


domenica 7 settembre 2014

La notte della Luna 2014. Per sognare con Dante e Beatrice.


Oggi, 6 settembre 2014, è la "Notte della Luna", una iniziativa globale che vedrà in tutto il mondo appassionati e non riunirsi nelle tantissime iniziative locali dall'Australia all'America. Sul sito della International Observe the Moon Night fa una certa impressione vedere la quantità e distribuzione delle iniziative, Italia compresa. Non è ancora Luna piena, lo sarà l'8 settembre, A proposito di questo è ripartita anche in questo caso, sempre più fiacca e bolsa, la storia della Superluna. Chi vuole sapere perché è una "boiata pazzesca" , Fantozzi docet, può leggere questo post che ho scritto per un altro sito e che mette nero su bianco i dati della questione. 



Per questo, anche, apro il post con questa stupenda immagine, "una suggestiva miniatura tratta dalla “Divina Commedia di Alfonso d’Aragona” che ci mostra Dante e Beatrice nel Cielo della Luna: qui il poeta incontra le anime di Piccarda Donati e Costanza d’Altavilla. Sulla destra è raffigurato l’episodio di Narciso che, rispecchiandosi in una fonte, si innamorò della propria immagine al punto di morire annegato" (fra virgolette il testo che accompagna l'immagine sul sito dell'editore Franco Cosimo Panini). E' troppo bella e poetica per non ammirarla, una volta tanto paghiamo pegno all'immaginazione dei nostri antenati.

Ma torniamo a noi: qui sotto una visione molto particolare, tipo "ombre cinesi" di un fenomeno  assolutamente normale: il sorgere di una Luna piena a Mount Victoria, vicino a Wellington, mentre gli amici del fotografo si pongono come tante silhouettes sulla sagoma del nostro satellite. Attenzione che sembra gigantesca questa luna per via dell'obiettivo usato, come spiegato nel post che ho segnalato prima, se vi era scappato ,o rimetto qui come link  

E' ripreso fotogramma dopo fotogramma in tempo reale, un piccolo miracolo di tecnica fotografica che, come la bella miniatura sopra, ci porta a sognare con Dante e Beatrice nel cielo della Luna.