mercoledì 9 marzo 2011

I segreti del fascino magnetico del Sole.

Rispondo con questo post, come promesso, alla richiesta di Mihaela C. di due giorni fa (vedi commenti al post del 7 marzo) : che influenza ha il campo magnetico solare sulla Terra? 

524726main_pia13892-full_full


Iniziamo dalla fine…. perché c’è una notizia di attualità: il Voyager 1 ha recentemente oltrepassato la Eliopausa, dopo ben 33 anni di viaggio verso l’esterno del Sistema solare.  Per dirla in breve ha raggiunto quella zona, molto distante da noi, ma ancora piccolissima in termini astronomici, in cui l’influenza del Sole diventa praticamente nulla. Difficile mettere un limite preciso, comunque quando il Voyager 1, nei giorni scorsi,  è stato rilevato ed è stato fatto ruotare verso la Terra perché trasmettesse i segnali della radiazione cosmica che riceveva , bene era a 17. 4 miliardi di chilometri. Un po’ più di 100 volte la distanza Terra Sole. Per avere un’idea di quanto “piano” vadano nello spazio i mezzi che lanciamo la stella più vicina a noi, fra i miliardi di stelle che popolano la nostra Via Lattea, è a 200.000 volte a distanza Terra-Sole!
Ai confini della Eliopausa svanisce anche l’azione del campo magnetico solare, che ci protegge dalla radiazione che viene emessa dalle altre stelle. Dalle illustrazioni sia sopra che qui sotto, si vede come il campo magnetico del Sole  crei una sorta di bozzolo scudo che ci protegge dallo choc di radiazione e particelle interstellari. 

getattachment1


Il Sole ha un buon campo magnetico infatti, della cui natura non sappiamo ancora molto, ma che è importantissimo sicuramente nel determinare la sua attività in superficie: comparsa e scomparsa di macchie solari, brillamenti di materia e così via sono da lui regolati. E’  probabilmente dovuto non al nucleo del Sole, ma alle zone più superficiali, che ruotano, non dimentichiamolo, in modo differenziato le une dalle altre, non essendo il Sole stesso solido. Per visualizzare in due dimensioni è lo stesso fenomeno che vediamo sulla schiuma del cappuccino quanto mescoliamo parecchio.
Qui sotto una rappresentazione del campo magnetico (linee bianche) rispetto alle varie zone di attività superficiale (l’immagine del Sole  è composta di varie lunghezze d’onda, fra cui l’ultravioletto). 

esplosione_solare

Attività che nel Sole è costante, anche quando la nostra stella appare “quieta” . in questo video, da guardare a pieno schermo vediamo il Sole ruotare e anche quel che avviene sulla sua superficie.

video


E la Terra? Ecco, ora possiamo rispondere anche molto semplicemente. La Terra ha il suo campo magnetico, dovuto alla  rotazione e al fatto che ruota anche il nucleo centrale del nostro Pianeta, denso di materiale , si pensa, ferroso. Insomma è come se al centro della Terra ci fosse un enorme calamita.  A differenza di quello del Sole, che cambia con un ciclo definito di 11 anni, il campo magnetico terrestre  è stabile su lunghi periodi.
Nell’immagine qui sotto vediamo immediatamente la sua funzione: proteggere la Terra dalle radiazioni solari energetiche ed in particolare dal “vento solare” , composto da particelle cariche elettricamente, che scivolano sulle linee del campo magnetico (in azzurro) come su una guida e oltrepassano la Terra. 


solesoho18

La principale, e più evidente, azione del campo magnetico terrestre rispetto al Sole è rappresentata dalle aurore boreali, che abbiamo già ampiamente visto in un post precedente, e dovute sostanzialmente al fatto che particelle elettricamente cariche provenienti dal Sole, e che seguono la direione del suo campo magnetico,  riescono ad “entrare”  ai Poli della Terra attraverso le linee di forza del nostro campo magnetico e forniscono alla molecole dell’alta atmosfera energia tale che queste se ne liberano sotto forma di luce di vari colori.

splashimage1


Il gioco fra campi magnetici del Sole e della Terra ci preserva insomma da avvenimenti estremi, come anche abbiamo già visto in un altro post.

3 commenti:

  1. Approfondirò ulteriormente l'argomento; magari ha qualche titolo da consigliare? Non pensavo potesse incuriosirmi tanto.
    Grazie per il post e per il video :)

    Mihaela C.

    RispondiElimina
  2. Volentieri, dovresti però dirmi a che livello, sempre divulgativo ? Le interazioni fra SOle e Terra e dell'ambiente che li separa viene sotto il titolo Space Weather.

    Se vuoi qualcosa idi divulativo posso cercare

    RispondiElimina
  3. Bè, direi divulgativo medio, medio-alto (se esiste?). L'astronomia e l'astrofisica sono due argomenti che mi entusiasmano alquanto, e sebbene non sappia tutto (purtroppo...) cerco di imparare più che posso a volte ingarbugliandomi parecchio XD, non conoscendo esperti in materia. Tentare di capire come funziona l' Universo è fantastico anche se a certi livelli, estremamente complesso.
    Quanto invidio gli astrofisici, benevolmente eh!!! :)
    P.s. approfitto un po' della sua disponibilità: che cosa ne pensa della teoria del Big Bang e del Big Crunch? E' sbagliato pensare che la contrazione e l'espansione dell'Universo siano un continuo susseguirsi di questi due fenomeni, non sempre uguali a se stessi però, ovvero anche con una diversa combinazione chimica, distribuzioen di materia ecc.?
    L'idea che in un margine di tempo infinito l' Universo possa rafreddarsi e cessare qualsiasi attività (sintetizzando proprio male male, pardon) non mi va giù.
    Appena trovo il modo per rendere questa cosa meno ermetica e più comprensibile, magari riformulo la domanda -.-" Mihaela C.

    RispondiElimina