lunedì 27 febbraio 2012

Catastrofi supersoniche al rallentatore


Una Supernova, si sa , è una stella "che scoppia" a un certo punto della sua evoluzione, verso la fine ovviamente. Ce ne sono di vari tipi, di varie dimensioni, e i motivi per cui scoppiano possono essere diversi. Ma non è questo il punto che vogliamo mettere oggi in risalto. 

Venticinque anni fa è "scoppiata"  la più luminosa supernova dei tempi moderni, chiamata con scarso romanticismo 1987A, e si è potuto finalmente vederla nei primi momenti della sua evoluzione come Supernova. 

Quindi ora abbiamo 25 anni di osservazione per l'espansione del suo nucleo. Una bazzecola in termini astronomici, ma è la prima volta in assoluto che si hanno osservazioni del genere. 

Ecco come si è espanso, nel suo complesso, l'inviluppo di gas più esterno che sta espandendosi a velocità di diecine di migliaia di km al secondo.  (ingrandisci per vedere bene). 



Ma forse più interessante ancora è l'aspetto della parte più interna del fenomeno, che possiamo vedere bene per la prima volta. 

Ecco un video eccezionale fatto con le immagini dal Telescopio Spaziale Hubble Tra il 1994 e il 2009. Il film ci fa vedere  la collisione materiale espulso con quello che era preesistente, un urto talmente violento, 60 milioni di chilometri all'ora nelle parti più interne, che l'energia sviluppata fa brillare il materiale coinvolto. Perché e come si formino gli anelli che vediamo pure nel filmato è ancora materia di studio.

video

Fra un migliaio di anni la Supernova sarà di certo diventata  una nebulosa, un "resto di Supernova", come quella del Granchio, "scoppiata" mille anni fa circa e che ora ha questo delicato aspetto.





1 commento: