martedì 6 novembre 2012

50 anni,l'età giusta per andare al Festival.

Ha 50 anni esatti, ma è in piena forma, mai avuto tanti successi in campo scientifico e mai avuto telescopi tanto grandi, performanti e utilizzati 24/365. E' l'Osservatorio Europeo del Sud, l'istituzione di riferimento per l'astronomia per noi europei, ma anche per il mondo intero dato che ha/abbiamo i maggiori telescopi a terra, più perfezionati e anche un piano realistico e avanzato per realizzare il primo telescopio di nuova generazione, E-ELT. 



Qui puoi trovare tante informazioni, filmati, libri  e immagini, ne val la pena

Per festeggiare l'avvenimento c'e' stato anche un bellissimo ricevimento con tutto il personale che ha lavorato in questi 50 anni, a Monaco di Baviera, nelle sale del palazzo Reale. C'erano anche i ministri dell'Educazione e Ricerca dei Paesi membri, compreso il nostro. 


Tante le manifestazioni in molti Osservatori Italiani, ad esempio a Padova, nel cortile dell'antico Castello, adiacente all'Osservatorio, "costruito" dai ragazzi il più grande specchio che servirà a E-ELT, per il momento di cartone :)) Filmati divertenti qui  . 

Non poteva mancare, per una ricorrenza tanto importante, una bella mostra al Festival della Scienza di Genova 

Un notevole successo di pubblico, soprattutto ma non solo scuole, per la Mostra, composta da pannelli, modelli di strumenti, molto ammirati, e un bel video nella splendida sede dell'ex Hotel Columbia, hotel d'altri tempi ora passato come sede all'Università locale. 

Accolti da guide simpatiche e molto gentili i visitatori si sono inoltrati, da soli a a gruppi, nella mostra.


I più "studiosi" hanno preso anche meticolosamente appunti ))



Più di tutti, forse, ammirato il modello dell'E-ELT 



che qui vediamo da varie angolazioni 


video

ma adesso bando alle ciance, facciamo una visita alla mostra, e scusate le riprese, fatte con il tablet in condizioni un po' precarie. 


video

Ci spiega i "retroscena  Anna Wolter, astronoma a Milano,  referente per l'Italia della divulgazione di ESO che ha organizzato mostra e conferenza (ESO) al Festival.


Nessun commento:

Posta un commento