lunedì 22 aprile 2013

Pianeti abitabili, nuove Terre. O no ?

Una certa notorietà la scorsa settimana per qualche nuovo pianeta, un trio "scoperto" da kepler, "abitabile" e "probabilmente" con un'atmosfera come la Terra, dato che è simile come massa.

La stella in questione è kepler 62, 1200 anni luce da noi, molto vicina, deboluccia dato che è più o meno il 20% del Sole come brillanza. Due dei suoi pianeti, denominati e ed f, stanno nella cosiddetta zona abitabile, goldilocks. Sono cioè abbastanza distanti da non venir bruciati e abbastanza vicini da non congelare. Una questione di equilibrio insomma. "Potrebbero" essere ricoperta di oceani.

A volte il desiderio che quel che si spera sia vero tradisce. Il satellite Kepler non scopre pianeti, ma segnala candidati a essere possibili pianeti attorno a stelle a noi vicine, finora ne sono stati confermati quasi 900.  Kepler non è in grado di capire se i pianeti hanno un'atmosfera e tanto meno mari e oceani.  

Insomma i media potrebbero andarci più tranquilli, qui sotto un'ottima infografica per capire la situazione. 

  Find out about a  trio of possibly habitable super-Earths discovered by the Kepler space telescope , in this SPACE.com infographic.

2 commenti:

  1. Errata-corrige: abbastanza vicini da congelare=abbastanza vicini da NON congelare

    RispondiElimina